Il Risolutore.com
Come fare ? Guide dettagliate e consigli esaustivi

Cedolino Luglio 2017. Data Accredito Stipendio e Rimborso IRPEF

Cedolino Luglio 2017. Data accredito stipendio e Rimborso IRPEF

Iscriviti alle notifiche ! Sarai sempre aggiornato !!!

Stando a quanto riportato dal sito internet NoiPa il cedolino, relativo alla mensilità di luglio 2017, il rimborso IRPEF, sarebbe dovuto essere reso disponibile dal 19 luglio 2017.

Contrariamente a quanto annunciato da NoiPa, il cedolino di luglio è stato reso visibile qualche giorno prima: alcuni docenti, nei vari gruppi Facebook, ammettono di aver potuto prendere visione dello stipendio relativo al mese di luglio, già da inizio settimana,

Il tanto annunciato rimborso IRPEF, non c’è stato per tanti docenti e appartenenti alla pubblica amministrazione che, afferiscono al sito internet NoiPA.

La motivazione principale di questo mancato rimborso è da attribuire, fondamentalmente, alla mancata presentazione nei tempi della dichiarazione dei redditi relativa allo scorso anno fiscale.

Verosimilmente tutti dovranno ricevere il rimborso IRPEF, entro il prossimo mese di agosto.

L’accredito dello stipendio, invece, verrà anticipato al 21 luglio in quanto la data “solita” del 23 cade di domenica. Il mese di luglio, inoltre, sarà interessante per tutti coloro che avranno presentato la dichiarazione dei redditi in tempo utile per permettere l’elaborazione dei dati relativi all’IRPEF.

Ci saranno due possibili scenari:

  • accredito IRPEF: nel caso in cui le spese detraibili superino l’importo della tassazione
  • addebito IRPEF: nel caso in cui le spese detraibili sostenute durante l’anno precedente sono inferiori all’importo del balzello.

Come detto tutti coloro che hanno consegnato la propria dichiarazione dei redditi entro i termini previsti, potranno vedersi nella busta paga di luglio già l’accredito/addebito.

Più lenta sarà l’elaborazione, da parte dell’Agenzia delle Entrate, nel caso in cui l’importo del rimborso IRPEF sia superiore ai 4mila euro. In tal caso, infatti, saranno avviate una serie di indagini e controlli per accertare che l’importo dichiarato sia effettivamente dovuto. A meno che non si sia optato per la conferma del precompilato.

Nel caso di credito, la somma può essere usata anche a compensazione di altri imposte (IMU, TASI, …).

Se vuoi contattare un operatore telefonico di NoiPa, consulta questo articolo.

Se volete restare aggiornati in merito a stipendio e Noipa, e rimborso IRPEF potete seguirci su Facebook

 

Iscriviti alle notifiche ! Sarai sempre aggiornato !!!

Potrebbe piacerti anche
Commenti
Loading...

IlRisolutore.com utilizza cookies per offrire la miglior espereinza di navigazione ai propri utenti. OkScopri di più