Il Risolutore.com
Come fare ? Guide dettagliate e consigli esaustivi

Concorso Pubblico 11 Infermieri – Scadenza il 24 maggio 2018

Iscriviti alle notifiche ! Sarai sempre aggiornato !!!

A.S.S.T. RHODENSE GARBAGNATE MILANESE

Concorso (Scadenza 24 maggio 2018)

Concorso pubblico, unificato, per la copertura di undici posti, a tempo indeterminato, di collaboratore professionale sanitario, infermiere, categoria D.

N. 11 POSTI DI COLLABORATORE PROFESSIONALE SANITARIO –INFERMIERE (CAT. D)
da assegnare come segue:

  • A.S.S.T. Rhodense: n. 1 posto
  • A.S.S.T Gaetano Pini/C.T.O.: n. 4 posti
  • A.S.S.T. Santi Paolo e Carlo: 3 posti
  • A.S.S.T. Valle Olona: n. 3 posti

Le A.S.S.T. partecipanti sopra indicate si riservano, quale facoltà insindacabile, l’individuazione della sede di assegnazione dei candidati vincitori del concorso pubblico, senza che nessun candidato possa vantare alcun diritto.

Requisiti di Ammissione

Possono partecipare coloro che possiedono i seguenti requisiti generali e specifici:

REQUISITI GENERALI:

  1. Cittadini di uno degli Stati membri dell’Unione Europea, o loro familiari non aventi la cittadinanza di uno Stato membro che siano titolari del diritto di soggiorno o del diritto di soggiorno permanente, ovvero cittadini di Paesi Terzi che siano titolari del permesso di soggiorno CE per soggiornanti di lungo periodo o che siano titolari dello status di rifugiato o di protezione sussidiaria (art. 38 Dlgs 165/2001). Sono fatte salve le disposizioni di cui all’art. 1 del DPR 26/7/1976 n. 752 in materia di conoscenza della lingua italiana;
  2. idoneità fisica all’impiego. L’accertamento dell’idoneità fisica all’impiego – con l’osservanza delle norme in tema di categorie protette – è effettuato, a cura dell’Azienda Sanitaria Locale, prima dell’immissione in servizio.

REQUISITI SPECIFICI

  • Laurea di primo livello in Infermieristica (L/SNT01) ovvero Diploma universitario di Infermiere, conseguito ai sensi dell’art. 6, comma 3, del Decreto legislativo 30 dicembre 1992 n. 502 e successive modificazioni, ovvero i diplomi e attestati conseguiti in base al precedente ordinamento riconosciuti equipollenti, ai sensi delle vigenti disposizioni, al Diploma Universitario, ai fini dell’esercizio dell’attività professionale e dell’accesso ai pubblici concorsi;
  • iscrizione all’albo professionale (Collegio IPASVI) debitamente autocertificata ai sensi del D.P.R. 445/2000. L’iscrizione al corrispondente albo professionale di uno dei Paesi dell’Unione Europea consente la partecipazione al concorso, fermo restando l’obbligo dell’iscrizione all’albo in Italia prima dell’assunzione in servizio.
Potrebbero interessarti
1 di 7

Come presentare Domanda di Ammissione al Concorso Infermieri

La domanda di iscrizione, redatta esclusivamente in forma telematica mediante piattaforma che verrà messa a disposizione sul sito aziendale al momento della pubblicazione del bando, dovrà riportare le seguenti dichiarazioni rilasciate ai sensi del DPR 445/2000:

  1. cognome e nome;
  2. la data, il luogo di nascita e la residenza (Via/Numero Civico/C.a.p./Città/Provincia);
  3. il codice fiscale
  4. la cittadinanza posseduta (se cittadino non U.E. allegare il permesso di soggiorno o la dichiarazione attestante il possesso del requisito);
  5. il comune o Stato estero di iscrizione nelle liste elettorali, ovvero i motivi della  loro non iscrizione o della cancellazione dalle liste medesime;
  6. eventuali condanne penali riportate e/o gli eventuali procedimenti pendenti (anche nei casi in cui sia intervenuta amnistia, indulto, condono, perdono giudiziale, sospensione della pena, beneficio della non menzione, ecc.), ovvero di non aver riportato condanne penali né di avere procedimenti penali pendenti;
  7. la loro posizione nei riguardi degli obblighi militari;
  8. il titolo di studio posseduto (requisito specifico di ammissione) con l’indicazione completa della data, sede e denominazione dell’Istituto in cui lo stesso è stato conseguito. Il titolo di studio conseguito all’estero deve aver ottenuto, entro la data di scadenza del termine utile per la presentazione delle domande di partecipazione al concorso, la necessaria equipollenza ai diplomi italiani rilasciata dalle competenti autorità (allegare il Decreto Ministeriale di riconoscimento);
  9. altri titoli di studio posseduti oltre alla Laurea in Infermieristica
  10. iscrizione al Collegio IPASVI;
  11. i servizi prestati come dipendenti di pubbliche amministrazioni, profilo INFERMIERE, e le eventuali cause di cessazione di precedenti rapporti di pubblico impiego
  12. i servizi prestati come dipendenti, profilo INFERMIERE, presso case di Cura Convenzionate o accreditate;
  13. attività resa in regime di contratto atipico, profilo INFERMIERE, (Co.Co.Co./Co.Co.Pro/etc) presso Aziende del S.S.R./S.S.N., Pubbliche Amministrazioni o presso case di Cura Convenzionate o Accreditate;
  14. attività resa in qualità di dipendente o in regime di contratto atipico (Co.Co.Co./Co.Co.Pro/etc), profilo INFERMIERE, presso strutture private;
  15. Produzione scientifica (Articoli e Pubblicazioni)
  16. Attività di tutoraggio e docenza;
  17. Partecipazione a corsi e congressi
  18. gli eventuali titoli comprovanti il diritto di preferenza e/o precedenza previsti all’art. 5 D.P.R. 487/94 e ss.mm.ii.;
  19. il domicilio, con recapito telefonico e indirizzo e-mail ed eventuale pec, presso il
    quale deve essere loro fatta ogni necessaria comunicazione. In caso di mancata
    indicazione vale, ad ogni effetto, l’indirizzo di residenza rilasciato nella
    domanda. Il candidato ha l’obbligo di comunicare le successive eventuali
    variazioni di indirizzo e/o di recapito.

Prove d’esame

Prova scritta:

Vertente su argomenti specifici attinenti al profilo a concorso. La prova scritta, ad insindacabile giudizio della Commissione Esaminatrice, potrà consistere anche nella soluzione di una serie di quesiti a risposta sintetica o multipla.

Prova pratica:

Esecuzione di tecniche specifiche connesse alla qualificazione professionale richiesta o
predisposizione di atti connessi alla qualificazione professionale richiesta. La prova
pratica, ad insindacabile giudizio della Commissione Esaminatrice, potrà consistere
anche nella soluzione di una serie di quesiti a risposta sintetica o multipla.

Prova orale:

Vertente su argomenti attinenti al profilo a concorso. La prova orale comprenderà, oltre ad elementi di informatica, anche la verifica della conoscenza, almeno a livello iniziale, della lingua inglese.
Il superamento della prova scritta è subordinato al raggiungimento di una valutazione di
sufficienza, espressa in termini numerici di almeno 21/30.

Il superamento della prova pratica e della prova orale è subordinato al raggiungimento di una valutazione di sufficienza espressa in termini numerici di almeno 14/20. Verranno ammessi in graduatoria i candidati che supereranno tutte le prove d’esame.

Qui di seguito il Bando di Concorso, visionabile e scaricabile.

Iscriviti alle notifiche ! Sarai sempre aggiornato !!!

Potrebbe piacerti anche
Commenti
Loading...