Il Risolutore.com
Come fare ? Guide dettagliate e consigli esaustivi

Concorso Agenzia delle Entrate 2018 – 510 Funzionari

Iscriviti alle notifiche ! Sarai sempre aggiornato !!!

E’ stata indetta  selezione pubblica per l’assunzione a tempo indeterminato di 510 unità, per la terza area funzionale, fascia retributiva F1, profilo professionale funzionario, per attività
amministrativo-tributaria.

Quanto guadagna terza area funzionale, fascia retributiva F1 ?

1.857,65€. 

Importo minimo previsto dalle Tabelle Retributive CCNL dei Ministeri.

quanto guadagna terza area funzionale profilo f1 agenzia delle entrate ministeri concorso funzionari

Distribuzione posti a concorso Funzionari Agenzie delle Entrate 2018

distribuzione ripartizione posti concorso funzionario agenzia delle entrate 2018 posti

Il numero dei posti a concorso è ripartito nel modo seguente:

  • Emilia Romagna posti n. 60
  • Friuli Venezia Giulia posti n. 20
  • Lazio posti n. 30
  • Liguria posti n. 30
  • Lombardia posti n. 115
  • Marche posti n. 15
  • Piemonte posti n. 60
  • Provincia Autonoma di Bolzano posti n. 15 (**)
  • Provincia Autonoma di Trento posti n. 15 (**)
  • Toscana posti n. 60
  • Umbria posti n. 20
  • Valle d’Aosta posti n. 10 (***)
  • Veneto posti n. 60

(*) Il 20% dei posti è riservato ai dipendenti di ruolo dell’Agenzia delle Entrate, appartenenti alla seconda area funzionale, in possesso dei requisiti previsti dal punto 2 del presente bando.

(**) Per la Provincia Autonoma di Bolzano la procedura selettiva viene espletata nel rispetto dei principi del bilinguismo e della proporzionale linguistica, secondo le disposizioni del D.P.R. 26 luglio 1976, n. 752, e successive modificazioni ed integrazioni, con particolare riferimento all’art. 32-quater, introdotto dal d.lgs. 23 maggio 2001, n. 272. A tal fine il Direttore provinciale di Bolzano provvederà all’emanazione del bando, alla nomina della Commissione e alla gestione della relativa procedura.

(***) Per la Regione Autonoma della Valle d’Aosta si applicano le disposizioni di cui all’art. 38 della legge costituzionale 26 febbraio 1948, n. 4, recante lo “Statuto speciale per la Valle d’Aosta”, e agli artt. 50 e 51 della legge 16 maggio 1978, n. 196, contenente “Norme di attuazione dello Statuto speciale della Valle d’Aosta”.

Requisiti di ammissione

Alla procedura selettiva possono partecipare coloro che, alla data di scadenza del termine per la presentazione delle domande, sono in possesso dei requisiti indicati di seguito:

Laurea:

diploma di laurea in Giurisprudenza, Scienze Politiche, Economia e Commercio o diplomi di laurea equipollenti per legge, conseguiti presso una università o altro istituto universitario statale o legalmente riconosciuto, o i corrispondenti titoli di studio di I livello, denominati laurea (L), previsti dall’art. 3 del regolamento adottato dal Ministro dell’Università, dell’Istruzione e della Ricerca con decreto del 22 ottobre 2004, n. 270; alla procedura selettiva possono partecipare anche coloro che sono in possesso di titolo di studio conseguito all’estero, o di titolo estero conseguito in Italia, riconosciuto equipollente ai fini della partecipazione ai pubblici concorsi, secondo la vigente normativa, ad una delle lauree sopra indicate; possono partecipare altresì coloro per i  quali la procedura per il riconoscimento della suddetta equipollenza sia in corso, purché dimostrino di aver presentato la relativa richiesta, ai sensi delle disposizioni vigenti in materia, entro il termine ultimo di presentazione della domanda di partecipazione.

  • cittadinanza italiana;
  • posizione regolare nei riguardi degli obblighi militari;
  • godimento dei diritti politici e civili;
  • idoneità fisica all’impiego.

Presentazione delle domande – Termine e modalità

Potrebbero interessarti
1 di 6

Il candidato dovrà compilare e inviare la domanda di ammissione al concorso per via telematica, al seguente link: www.510trib.it, sino alle 23.59 del 17 maggio 2018.

Al termine delle attività di compilazione e di invio della domanda per via telematica, il candidato riceverà un messaggio di posta elettronica generato in automatico dall’applicazione informatica a conferma dell’avvenuta acquisizione della domanda.

Entro il termine di presentazione delle domande l’applicazione informatica consente di modificare, anche più volte, i dati già inseriti in domanda; in ogni caso l’applicazione conserverà per ogni singolo candidato esclusivamente la domanda con data/ora di registrazione più recente. La data/ora di presentazione telematica della domanda di ammissione al concorso è attestata dall’applicazione informatica. 

Prove Concorso Agenzia delle Entrate 2018 – 510 funzionari

La procedura di selezione prevede le seguenti fasi:

  • prova oggettiva attitudinale;
  • prova oggettiva tecnico-professionale;
  • tirocinio teorico-pratico integrato da una prova finale orale.

Le sedi, il giorno e l’ora di svolgimento della prova oggettiva attitudinale saranno pubblicati il giorno 5 giugno 2018, con valore di notifica a tutti gli effetti, nel sito Internet dell’Agenzia delle Entrate.

I candidati ammessi alla prova oggettiva tecnico-professionale sono avvisati almeno quindici giorni prima della data in cui la stessa deve essere sostenuta.

Il candidato che non si presenta nel giorno, luogo ed ora stabiliti è escluso dalle prove.Per essere ammessi a sostenere le prove i candidati devono essere muniti di un validodocumento di riconoscimento.

I candidati che nella domanda di partecipazione hanno scelto di concorrere per i posti della Regione Autonoma Valle d’Aosta hanno la facoltà di sostenere le prove di cui ai punti 6, 7 e 8.5 in lingua francese, facendone espressa richiesta nella domanda di partecipazione. In tal caso, durante la prova orale, sosterranno una conversazione in lingua italiana. I candidati che, invece, sosterranno le suddette prove in italiano, nel corso del colloquio orale, dovranno sostenere una prova per l’accertamento della conoscenza della lingua francese in forma sia scritta che orale.

Prova oggettiva attitudinale

La prova oggettiva attitudinale consiste in una serie di quesiti a risposta multipla e mira ad accertare il possesso da parte del candidato delle attitudini e delle capacità di base necessarie per acquisire e sviluppare la professionalità richiesta. La prova è valutata in trentesimi.

Sono ammessi alla prova oggettiva tecnico-professionale i candidati che riportano il punteggio di almeno 24/30 e rientrano in graduatoria nel limite massimo di cinque volte il numero dei posti per i quali concorrono. I candidati che si collocano a parità di punteggio nell’ultimo posto utile in graduatoria sono comunque ammessi alla prova oggettiva tecnico-professionale.

Prova oggettiva tecnico-professionale

La prova oggettiva tecnico-professionale consiste in una serie di quesiti a risposta multipla per accertare la conoscenza delle seguenti materie:

  1. diritto tributario;
  2. diritto civile e commerciale;
  3. diritto amministrativo;
  4. elementi di diritto penale;
  5. contabilità aziendale;
  6. organizzazione e gestione aziendale;
  7. scienza delle finanze;
  8. elementi di statistica.

La prova è valutata in trentesimi. Sono ammessi al periodo di tirocinio i candidati che riportano il punteggio di almeno 24/30 e rientrano in graduatoria nel limite massimo dei posti per i quali concorrono, aumentati fino al 30%. L’eventuale frazione decimale è arrotondata all’intero per eccesso. I candidati che si collocano a parità di punteggio nell’ultimo posto utile in graduatoria sono comunque ammessi al periodo di tirocinio.

Tirocinio teorico-pratico integrato dalla prova finale

Il tirocinio teorico-pratico si svolge presso gli uffici dell’Agenzia ed è finalizzato a verificare nelle concrete situazioni di lavoro, sulla base di metodologie e criteri predeterminati dall’Agenzia delle Entrate, l’abilità del candidato ad applicare le proprie conoscenze alla soluzione di problemi operativi, nonché i comportamenti organizzativi.

Il tirocinio ha la durata di sei mesi ed è retribuito. Il responsabile dell’ufficio cui il candidato è assegnato organizza l’orario del tirocinio, di complessive 36 ore settimanali su cinque giorni lavorativi, anche in relazione alle esigenze di servizio. L’esito del periodo di tirocinio è valutato dal responsabile dell’ufficio cui il candidato è assegnato. La commissione di esame, tenendo conto della valutazione espressa sul tirocinio dal responsabile dell’ufficio, sottopone i candidati alla prova finale orale per valutarne la preparazione professionale, le attitudini e le motivazioni, anche con l’assistenza di personale esperto per lo svolgimento di prove comportamentali.

La prova orale verterà sulle seguenti materie:

  1. diritto tributario;
  2. diritto civile e commerciale;
  3. elementi di diritto penale;
  4. contabilità aziendale.

Durante la prova orale si procede anche all’accertamento della conoscenza dell’uso delle apparecchiature e delle applicazioni informatiche e della lingua inglese.

La commissione tiene conto, altresì, della qualificazione conseguita nelle discipline attinenti ai settori di attività dell’Agenzia mediante la partecipazione con profitto a stage presso gli uffici dell’Agenzia, a corsi per dottorato di ricerca, a corsi di specializzazione e formazione presso università italiane o estere o altre istituzioni ed enti nonché delle comprovate esperienze lavorative maturate nelle stesse discipline. Tali titoli devono essere posseduti alla data di scadenza del termine stabilito per la presentazione della domanda di partecipazione.

La valutazione finale è espressa in trentesimi. Superano la prova i candidati che hanno riportato il punteggio di almeno 24/30. Ai tirocinanti è assegnata una borsa di studio di importo mensile pari a euro 1.450,00 lordi. Sull’ammontare dei ratei della borsa di studio sono effettuate le ritenute erariali previste dalla legge.

I candidati verranno tempestivamente informati riguardo alla data d’inizio del tirocinio e dovranno presentare, a pena di decadenza, una dichiarazione scritta entro i termini fissati dall’Agenzia delle Entrate, nella quale manifestano la propria volontà di partecipare allo stesso. I candidati che, pur avendo dichiarato di voler partecipare al tirocinio, non si presentano, senza valida giustificazione, nel giorno indicato nella comunicazione sono considerati rinunciatari.

Scarica il Bando di Concorso Completo – Agenzia delle Entrate 2018 – 510 Funzionari

Iscriviti alle notifiche ! Sarai sempre aggiornato !!!

Potrebbe piacerti anche
Commenti
Loading...

Privacy Preference Center

Close your account?

Your account will be closed and all data will be permanently deleted and cannot be recovered. Are you sure?