Il Risolutore.com
Come fare ? Guide dettagliate e consigli esaustivi

Pubblicato il Bando di Concorso delle Scuole di Specializzazione Mediche SSM

Tutti i documenti del Bando di Concorso SSM sono consultabili e scaricabili

Iscriviti alle notifiche ! Sarai sempre aggiornato !!!

E’ stato pubblicato il bando di concorso tanto dai medici che ambiscono a conseguire la specializzazione in medicina. Le “caratteristiche salienti” del bando SSM sono:

  • 6676 contratti
  • inizio servizio entro il 29 dicembre 2017
  • iscrizione al concorso dal 5 al 16 ottobre (costo 100€) direttamente da universitaly
  • 9 novembre i candidati sapranno sede
  • prova martedì 28 novembre
  • 140 domande in 210 minuti: 5 opzioni
  • 7 punti il CV (punteggio max 147)
  • controlli rigidi nelle aule
  • 3 scelte, no vincolo area
  • 4 dicembre pubblicazione graduatoria unica coi punteggi
  • SCELTA A SCAGLIONI (massimo 7 scaglioni) : verranno dimensionati in base al numero di candidati
  • 22 dicembre data ultima assegnazione
  • 28 dicembre data ultima per immatricolarsi
  • Macrosedi: non le cita direttamente ma cita il regolamento, in cui si parla chiaramente di macrosedi

In fondo all’articolo è possibile visionare e scaricare i documenti ufficiali.

Elenco delle domande somministrate nei tre precedenti concorsi nazionali

Calcola il punteggio derivante dal voto di laurea e dalla media ponderata.

Estratto del decreto 720 – SSM

Posti disponibili: 6676 contratti

I posti disponibili per l’A.A. 2016/2017 sono indicati, per ciascuna scuola di specializzazione, nella tabella di cui all’Allegato 2 che costituisce parte integrante del presente decreto.
Fermo restando quanto disposto al successivo comma 3, i posti coperti con contratti aggiuntivi finanziati dalle Regioni e delle Province autonome sono assegnati, in ordine di graduatoria, successivamente ai posti coperti con contratti finanziati dallo Stato. I posti coperti con contratti aggiuntivi finanziati da altri enti pubblici/privati sono assegnati, in ordine di graduatoria, successivamente ai posti coperti con contratti finanziati dallo Stato, dalle Regioni e dalle Province autonome.
I posti aggiuntivi coperti con finanziamenti che prevedono il possesso di specifici requisiti, sono assegnati, in ordine di graduatoria, ai candidati in possesso degli specifici requisiti richiesti dalle rispettive normative di riferimento degli Enti
finanziatori e richiamati al successivo art. 4, comma 2.
Ai sensi dell’articolo 5, comma 5 del Regolamento n. 130/2017, è precluso lo scambio di sede tra i vincitori dei posti a concorso.

“Ai fini della successiva iscrizione alla Scuola di assegnazione in relazione alla posizione ricoperta nella graduatoria, e fermo restando che non è ammessa l’assegnazione alla stessa tipologia di Scuola a cui il candidato risulti già iscritto o di cui già possegga il relativo titolo di specializzazione, ogni candidato, in rapporto allo scaglione di scelta al quale appartiene in base alla posizione in graduatoria ai sensi del successivo art. 9, è chiamato a scegliere fino a tre tipologie di Scuola tra quelle elencate a bando ed ancora disponibili in rapporto agli esiti degli eventuali scaglioni di scelta precedenti a quello cui appartiene, potendo scegliere di concorrere in relazione alle suddette tipologie da una a tutte le sedi elencate a bando ed ancora disponibili sempre in rapporto agli esiti degli eventuali scaglioni di scelta precedenti a quello cui appartiene. A mente di quanto disposto dal Regolamento n. 130/2017 nonché dal successivo art. 9 del presente decreto, i candidati sono chiamati ad effettuare le suddette scelte a seguito della pubblicazione della graduatoria di merito di cui al ridetto art. 9, indicandole secondo il concatenarsi dell’ordine di preferenza “tipologia-sede” da essi stessi liberamente deciso, che diventa irrevocabile e non integrabile una volta chiuse le operazioni di scelta relative allo scaglione di riferimento.”

Prova d’esame – Concorso SSM Scuole di Specializzazione in Medicina

  1. La prova d’esame si svolge in modalità informatica ed è identica a livello nazionale. Essa consiste in una prova scritta che prevede la soluzione di 140 quesiti a risposta multipla, ciascuno dei quali con cinque possibili risposte.
    2. Ai fini della preparazione alle prove e in relazione ai temi di studio si specifica quanto segue: i quesiti vertono su argomenti caratterizzanti il Corso di Laurea Magistrale in Medicina e Chirurgia e su argomenti legati ai settori scientifico
    disciplinari di riferimento delle diverse tipologie di scuola, di cui all’Allegato 5 che costituisce parte integrante del presente decreto; la prova è composta in misura prevalente da quesiti inerenti la valutazione, nell’ambito di scenari predefiniti mono e/o interdisciplinari – ad ognuno dei quali corrispondono da un minimo di 1 ad un massimo di 5 quesiti -, di dati clinici, diagnostici, analitici, terapeutici ed epidemiologici.

Punteggio dei titoli, punteggio della prova

Il punteggio complessivo attribuito a ciascun candidato in graduatoria (massimo 147 punti) è stabilito in relazione alla somma del punteggio attribuito ai titoli (massimo 7 punti) ed al punteggio conseguito nella prova (massimo 140 punti).

Il punteggio relativo ai titoli si compone di:

  • Voto di laurea – Punteggio massimo 2 punti

ssm scuole di specializzazione in medicina ssm punteggio titolo di laurea

  • Curriculum – media ponderata complessiva dei voti degli esami sostenuti (corrispondente per i laureati ante D.M. n. 509/99 alla media aritmetica). Punteggio massimo 3 punti:

valutazione punteggio media voti ponderata scuole di specializzazione in medicina SSM

  • Altri titoli – massimo 2 punti. Tale Punteggio non può essere attribuito a coloro che alla data di presentazione della domanda sono già in possesso di un diploma di specializzazione, ovvero che siano già titolari di un contratto di specializzazione. Il punteggio è attribuito sulla base dei seguenti criteri:
    0,5 punto per la tesi di carattere sperimentale debitamente documentato secondo quanto specificato all’art. 5, comma5;
    1,5 punti per il titolo di dottore di ricerca in una disciplina di ambito medico-sanitario debitamente documentato secondo quanto specificato all’art. 5, comma 5 .

punteggio test errate corrette scuole di specializzazione in medicina bando di concorso

Calendario e modalità di svolgimento della prova di ammissione alle Scuole di Specializzazione in Medicina

  • La prova si svolgerà secondo il seguente calendario: martedì 28 novembre 2017
    I candidati sono tenuti a prendere visione della Gazzetta Ufficiale di venerdì 3 novembre 2017 per la comunicazione della conferma delle date di svolgimento della prova d’esame che verrà inserita anche sul sito.
  • Per lo svolgimento della prova i candidati hanno a disposizione computer privi di tastiera, non connessi a internet, sui quali è possibile operare esclusivamente attraverso un mouse. Il software necessario all’espletamento della prova, fornito dal CINECA, resta crittografato fino al giorno della prova, quando il responsabile d’aula procede all’attivazione della postazione. Ogni postazione può essere utilizzata da qualsiasi candidato che, al termine della prova, dopo aver visualizzato il risultato ottenuto, autentica la prova stessa attraverso l’inserimento del proprio codice fiscale. In caso di inerzia nell’inserimento del codice fiscale o di impedimento, interviene il responsabile d’aula per il buon fine dell’autenticazione da parte del candidato. Con l’autenticazione la prova può essere attribuita soltanto al candidato. Concluse le richiamate operazioni di salvataggio dei dati, i punteggi ottenuti dai singoli candidati sono esposti al di fuori dell’aula.
  • Per lo svolgimento della prova di ammissione è assegnato un tempo di 210 minuti.
Potrebbero interessarti
1 di 3

Graduatoria

Nell’ambito dei posti disponibili per l’ammissione alle Scuole di specializzazione, successivamente all’espletamento della prova d’esame è definita la graduatoria di merito unica nazionale, in cui sono ammessi anche i candidati comunitari
e non comunitari di cui all’articolo 4, commi 3 e 4, secondo l’ordine decrescente del punteggio conseguito dato dalla somma del punteggio dei titoli e della prova.

In caso di parità di punteggio, prevale il candidato che ha ottenuto il maggior punteggio nella prova di esame; qualora ci fosse ulteriore parità, il candidato con minore età anagrafica. Se permangano ancora situazioni di parità prevale il candidato che risulta in possesso della media degli esami più alta, quindi, in caso di ulteriore parità, il candidato che risulta in possesso del voto di laurea più alto.

Per i posti riservati e in sovrannumero di cui all’articolo 3, comma 1, si procede all’assegnazione alle Scuole in relazione ai posti indicati nell’Allegato 2.

Il funzionamento della graduatoria e delle relative assegnazioni dei candidati alle Scuolo di specializzazione  ai fini dell’iscrizione al Corso di Studio avviene sulla base del raggruppamento dei candidati medesimi, in rapporto alla posizione in graduatoria, in “scaglioni di scelta e di assegnazione” che di volta in volta si susseguono sulla base delle seguenti regole, fasi e limiti, tenuto conto delle specifiche situazioni derivanti dalla copertura dei posti mediante contratti aggiuntivi finanziati da Regioni e Province autonome.
Fermo restando quanto specificato in tema di chiusura della procedura di assegnazione dei candidati alle Scuole di cui al successivo articolo 10, l’assegnazione dei candidati alle Scuole di specializzazione  segue, in ragione della loro posizione in graduatoria e degli scaglioni di appartenenza, l’ordine delle preferenze di tipologia e di sede effettuate dagli stessi candidati a seguito della pubblicazione della graduatoria di merito, tenuto conto che il candidato è chiamato a scegliere nell’ambito dello scaglione in cui è inserito fino a tre tipologie di Scuola e le relative sedi – ponendole in ordine di preferenza – sulle quali, in ragione della propria posizione in graduatoria, accetta anticipatamente di essere assegnato a chiusura della fase relativa allo scaglione di riferimento. Il candidato nell’ambito dello scaglione in cui è inserito è libero di scegliere anche una sola tipologia di Scuola ed almeno una sede presso cui è disponibile ad essere assegnato.

Il candidato che nell’ambito dello scaglione in cui è inserito non effettua la scelta di almeno una sede per almeno una tipologia di Scuola entro i suddetti termini decade dalla procedura concorsuale e dalla graduatorie in cui è inserito e non conserva alcun diritto all’immatricolazione con riferimento ad alcuna delle tipologie di Scuola e di sedi oggetto della procedura concorsuale, non avendo provveduto, secondo le specifiche modalità fissate a bando, a manifestare interesse per nessuna delle Scuole di specializzazione in medicina disponibili.

Il candidato ha facoltà di scegliere da una a tutte le sedi elencate nel bando con riferimento ad ognuna delle tipologie di Scuola da egli stesso scelta. Nell’indicare la sede o le sedi il candidato accetta anticipatamente di essere assegnato, in
ragione della propria posizione nella graduatoria di merito, ad ognuna delle possibili sedi preventivamente scelte, ciò al fine di realizzare l’interesse prioritario all’iscrizione ad una delle tipologie di Scuola preventivamente scelta nell’ambito dello scaglione di riferimento.
Con riferimento al funzionamento della graduatoria e all’individuazione, nell’ambito dei vari scaglioni, delle relative assegnazioni alle Scuole di specializzazione in medicina, si considerano le scelte effettuate dai candidati in ragione della collocazione in graduatoria.

Dette scelte avvengono in rapporto alle tipologie e alle sedi ancora disponibili al momento della scelta, secondo il concatenarsi dell’ordine di preferenza “tipologia-sede” da essi stessi liberamente e preventivamente deciso, che diventa irrevocabile e non integrabile una volta chiuse le operazioni di scelta relative ai diversi scaglioni. Il candidato che al termine delle operazioni di assegnazione relative al proprio scaglione di appartenenza non risulta assegnato ad alcuna delle Scuole di specializzazione in medicina previamente scelte nell’ambito di quel dato scaglione, viene recuperato nello scaglione successivo e, secondo i tempi e le modalità che verranno indicate nella propria area personale, è chiamato ad effettuare le proprie scelte in rapporto alle tipologie (fino a tre tipologie) ed alle sedi rimaste ancora disponibili a quel momento e
secondo il concatenarsi dell’ordine di preferenza “tipologia-sede” da egli stesso liberamente deciso.In considerazione del calendario delle prove di cui all’art. 8 e delle attività di certificazione che effettuano gli Atenei in ordine ai titoli dei candidati, sulla pagina riservata di ciascun candidato sul sito  sono pubblicati i
punteggi dei titoli da essi ottenuti, secondo le modalità operative ivi indicate e comunque in tempo utile per la pubblicazione della graduatoria di merito.

Lunedì 4 dicembre 2017 è pubblicata sulla pagina riservata di ciascun candidato sul sito  la graduatoria unica di merito nominativa con l’indicazione, per ogni candidato, del punteggio ottenuto e della posizione in
graduatoria Al fine di ottimizzare gli effetti di una utile collocazione dei candidati presso le Scuole di specializzazione in medicina durante la fase di assegnazione, a decorrere dalla data di pubblicazione della graduatoria di merito i candidati sono chiamati ad effettuare, sulla base di specifici scaglioni di appartenenza, le proprie scelte di tipologia e di sede nei termini sopra esplicitati. Tenuto conto dell’arco temporale disponibile tra la data di pubblicazione della graduatoria (4 dicembre 2017) e la data di inizio delle attività didattiche (29 dicembre 2017), potranno essere effettuati fino ad un massimo di sette scaglioni di scelta.
Il primo scaglione di scelta prende avvio lunedì 4 dicembre 2017 secondo il seguente sviluppo temporale:

Il 30 novembre 2017 è pubblicato nella pagina personale di ogni candidato il calendario di sviluppo temporale degli scaglioni di scelta immediatamente successivi al primo e sarà, altresì, comunicata la data in cui verrà pubblicato il calendario di sviluppo temporale degli eventuali ulteriori scaglioni di scelta.
Le dimensioni di ciascuno degli scaglioni sono determinate dal Ministero in rapporto al numero di candidati che risulteranno collocatisi in graduatoria e tenuto conto dell’arco temporale disponibile tra la data di pubblicazione della graduatoria e la data di inizio delle attività didattiche e tenuto conto che la dimensione del primo scaglione è compresa tra il numero uno ed il numero mille (incluso) della graduatoria unica di merito. Con riferimento ai successivi scaglioni l’appartenenza ad un determinato scaglione è comunicata al candidato nella propria area personale con avviso pubblicato la mattina stessa in cui si apre la singola procedura di scelta per scaglione
e comunque prima di tale apertura. Con riferimento ad ogni singolo scaglione, la fase di scelta può essere riaperta dal candidato, per modifiche ed integrazioni, fino al termine definitivo di chiusura della fase stessa.

Ogni qual volta il candidato decide di riaprire nuovamente la propria area di scelta per modificare o integrare i dati già in precedenza confermati tramite l’operazione di “salvataggio dati” dovrà poi procedere ad una nuova operazione di salvataggio della posizione aperta; in tal modo procederà al salvataggio dei dati eventualmente modificati/integrati. Se il candidato non effettua il nuovo salvataggio della posizione che ha riaperto, le eventuali nuove informazioni modificate/integrate non verranno salvate dal Sistema e rimarrà, pertanto, valido il salvataggio dati effettuato dal candidato in occasione dell’ultima operazione di salvataggio regolarmente effettuata nei precedenti accessi relativi a quel dato scaglione. Allo scadere del termine di chiusura definitiva della fase di scelta relativa al singolo scaglione, il Sistema salverà in via definitiva le scelte relative a quel dato scaglione su cui il candidato ha regolarmente effettuato l’ultima operazione di salvataggio.

Il perfezionamento delle operazioni di scelta delle tipologie e delle sedi nei termini sopra descritti, dovrà essere ultimato entro i tempi di chiusura della fase on line di scelta previsti per ogni specifico scaglione. Il candidato che con riferimento ad ogni singolo scaglione in cui è inserito (dal primo ai successivi nei quali eventualmente confluisce) non effettua la scelta di almeno una sede per almeno una tipologia di Scuola entro i suddetti termini decade dalla procedura concorsuale e dalla graduatorie in cui è inserito e non conserva alcun diritto all’immatricolazione con riferimento ad alcuna delle tipologie di Scuola e di sedi oggetto della procedura concorsuale, non avendo provveduto, secondo le specifiche modalità fissate a bando, a manifestare interesse per nessuna delle Scuole di specializzazione in medicina disponibili.

Al fine di consentire, con riguardo ad ogni scaglione, la regolare pubblicazione degli esiti delle assegnazioni dei candidati alle Scuole di specializzazione in medicina già dalla mattina immediatamente successiva al giorno di chiusura della fase di scelta, una volta trascorso il termine definitivo di chiusa della fase on line di scelta non sono più possibili ulteriori modifiche delle specifiche scelte ormai effettuate in ordine a tipologia di Scuola, o sedi o tipologie di contratto. Successivamente a tale termine le rinunce non possono più esplicare effetti sulla procedura. La mattina del giorno successivo a quello di chiusura della fase di scelta relativa ad ogni singolo scaglione (esclusi il sabato ed i giorni festivi), il CINECA procede, con riguardo allo scaglione di riferimento, alla pubblicazione – sulla pagina riservata di ciascun candidato sul sito  – delle assegnazioni dei candidati in posizione utile alla loro migliore scelta possibile in ragione della loro posizione in graduatoria, dell’ordine delle scelte che hanno preventivamente effettuato nell’ambio dello scaglione e della situazione dei candidati che li precedono in graduatoria.

Con la pubblicazione, nell’ambito dello scaglione di riferimento, delle assegnazioni dei candidati alle Scuole di specializzazione in medicina si consolidano definitivamente gli effetti delle scelte precedentemente operate dagli stessi candidati nell’ambito dello scaglione di appartenenza in termini di tipologia di Scuola, di sedi e di tipologia di contratto. Con il completamento delle assegnazioni relative all’ultimo scaglione utile di scelta si chiude conseguentemente, ai sensi di quanto disposto al successivo art. 10, la procedura delle assegnazioni definitive. Tra i candidati ammessi alle scuole di specializzazione è precluso lo scambio di sede.

Ogni comunicazione relativa alla procedura è effettuata ai candidati tramite pubblicazione dell’informazione nell’area riservata del candidato sul sito , area a cui il candidato ha l’onere di accedere con regolarità.
Con la pubblicazione delle assegnazioni dei candidati alle Scuole di specializzazione in medicina:

  • il candidato assegnato alla sua prima preferenza utile, deve inderogabilmente provvedere all’iscrizione alla Scuola di assegnazione a partire dal giorno immediatamente successivo a quello di assegnazione e comunque, a pena di decadenza, entro e non oltre il 28 dicembre 2017.
  • l’Università, entro i due giorni lavorativi successivi (esclusi il sabato ed i giorni festivi) alla data di chiusura delle immatricolazioni comunica le iscrizioni al CINECA mediante l’area riservata sul sito;
  • il CINECA il giorno lavorativo successivo (esclusi il sabato ed i giorni festivi) alla data di comunicazione delle iscrizioni da parte degli Atenei, procede alla pubblicazione degli esiti delle immatricolazioni sulla pagina riservata di ogni candidato sul sito

La mancata consultazione da parte del candidato della propria area riservata esonera l’Amministrazione da qualunque responsabilità in ordine alla mancata conoscenza da parte del candidato di quanto ivi pubblicato. Gli avvisi e le notizie caricati nell’area riservata del candidato sul sito  relativi alla procedura concorsuale, ivi comprese quelle relative alle sedi di assegnazione per lo svolgimento della prova e quelle relative alla formazione ed allo scorrimento delle graduatorie, hanno, a tutti gli effetti, valore di notifica nei confronti dei candidati.

Il Ministero si riserva la facoltà di adottare ogni eventuale provvedimento utile a consentire la più rapida assegnazione dei canditi alle sedi di assegnazione, ivi compresa la convocazione personale dei candidati ai fini della loro assegnazione alla tipologia di Scuola ed alla sede a cui accedere.

Nell’ambito di ciascuna tipologia di Scuola saranno, altresì, considerate le riserve di posti previste dal presente bando.

L’iscrizione dei candidati presso ciascuna Scuola è disciplinato secondo modalità definite dalle singole Università.
Nell’ambito di tali modalità sono, altresì, indicati:
a) l’importo delle tasse e dei contributi per la frequenza delle Scuole di specializzazione in medicina;
b) per le Università beneficiarie di contratti aggiuntivi regionali o delle province autonome che prevedono specifici requisiti, eventuali obblighi previsti a carico dei vincitori dei suddetti contratti.

Elenco delle domande somministrate nei tre precedenti concorsi nazionali

Calcola il punteggio derivante dal voto di laurea e dalla media ponderata.

fonte MIUR
via MIUR

Iscriviti alle notifiche ! Sarai sempre aggiornato !!!

Potrebbe piacerti anche
Commenti
Loading...

IlRisolutore.com utilizza cookies per offrire la miglior espereinza di navigazione ai propri utenti. OkScopri di più